Certificazioni

Le nostre certificazioni aziendali in materia di qualità della lavorazione, il rispetto per l’ambiente e la sicurezza e la salute dei lavoratori che hanno realizzato i nostri prodotti.


UNI EN ISO 9001:2015 (ISO 9001:2015)

Con la sigla ISO 9000 si identifica una serie di normative e linee guida sviluppate dall'Organizzazione internazionale per la normazione (ISO - International Organization for Standardization) che definiscono i requisiti per la realizzazione all'interno di un'organizzazione di un sistema di gestione della qualità, al fine di condurre i processi aziendali, migliorare l'efficacia e l'efficienza e nella realizzazione del prodotto e nell'erogazione del servizio, ottenere e incrementare la soddisfazione del cliente.

UNI EN ISO 9001:2015 (ISO 9001:2015)


ISO 14001:2015

La sigla ISO 14001 identifica una norma tecnica dell'Organizzazione internazionale per la normazione (ISO) sui sistemi di gestione ambientale (SGA) che fissa i requisiti di un sistema di gestione ambientale di una qualsiasi organizzazione. Fa parte della serie di norme ISO 14000 sviluppate dal comitato tecnico (TC, dall'inglese Technical Commettee) ISO/TC 207. Tale norma può essere utilizzata per una certificazione, per un'auto-dichiarazione oppure semplicemente come linea guida per stabilire, attuare e migliorare un sistema di gestione ambientale.

La norma ISO 14001, giunta alla sua terza edizione del 2015, si ispira esplicitamente al modello PDCA (Plan-Do-Check-Act, detto anche ciclo di Deming dal nome del suo ideatore William Edwards Deming). Un'estesa linea guida è contenuta nella ISO 14004, che riporta i principi, sistemi e tecniche di supporto per i sistemi di gestione ambientale. Una più sintetica "guida all'uso" è contenuta nella stessa ISO 14001.

ISO 14001:2015


IATF 16949

La ISO/TS 16949 è una norma specifica di qualità definita dall'ISO e relativa all'applicazione delle più generali ISO 9000 nel settore Automotive, volute e sostenute dai produttori di autovetture.

In Italia è stata recepita e tradotta dall'UNI (Ente Nazionale Italiano di Unificazione) ed emessa come UNI ISO/TS 16949, decaduta nel 2016 e sostituita dalla prima edizione della IATF 16949.

Contiene al suo interno la ISO 9001, con l'aggiunta di ulteriori e maggiormente stringenti obbiettivi da raggiungere per ottenere la certificazione.

Le principali differenze/aggiunte riguardano:

  • Visione maggiormente cliente-centrica;
  • Enfatizzazione del miglioramento continuo, attraverso la prevenzione dei difetti e la riduzione di variabilità e perdite nella catena di fornitura (molto utile l'applicazione del metodo sei sigma);
  • Necessità di assicurare il controllo anche sui processi affidati all'esterno (esternalizzazione);
  • Predisposizione di un FMEA per le fasi critiche del processo;
  • Necessità dell'approvazione del cliente finale per tutte quelle modifiche impiantistiche e documentali che possano impattare sulla qualità del prodotto finito;
  • Maggior attenzione sulla formazione/addestramento del personale, con l'aggiunta di requisiti circa motivazione e responsabilizzazione dei dipendenti;
  • Predisposizione di un piano di emergenza che possa garantire la soddisfazione dei requisiti del cliente (qualità, tempi di consegna...), anche nel caso di interruzione dei servizi (scioperi, guasti...);
  • Unica esclusione ammissibile, se adeguatamente motivata, è la Progettazione e Sviluppo, punto 7.3 della norma (mentre la ISO 9001 consente l'esclusione di tutto il punto 7, relativo alla realizzazione del prodotto);
  • Suddivisione tra Progettazione Prodotto e Progettazione Processo;
  • Necessità di predisporre un piano di controllo per prodotto e processo;
  • Requisiti stringenti circa il laboratorio interno e quelli eventuali esterni, con riferimento non sempre vincolante all'accreditamento secondo ISO/IEC 17025 (comunque é consigliato/quasi obbligatorio un MSA - acronimo inglese per "Analisi dei Sistemi di Misurazione");
  • Applicazione di un sistema di produzione "Just in time".

Emesse per la prima volta nel 1999 sono state elaborate dalla International Automotive Task Force (IATF), di cui fanno parte anche le maggiori case automobilistiche mondiali (BMW, Daimler, FIAT, Ford, General Motors, Gruppo PSA, Renault e Volkswagen), sono state modificate l'ultima volta con le ISO/TS 16949:2016.

IATF 16949


SA8000

La sigla SA 8000 (tecnicamente SA8000:2014; SA sta per Social Accountability) identifica uno standard internazionale di certificazione redatto dal CEPAA (Council of Economical Priorities Accreditation Agency) e volto a certificare alcuni aspetti della gestione aziendale attinenti alla responsabilità sociale d'impresa (o CSR, dall'inglese Corporate Social Responsibility). Questi sono:

  • il rispetto dei diritti umani,
  • il rispetto dei diritti dei lavoratori,
  • la tutela contro lo sfruttamento dei minori,
  • le garanzie di sicurezza e salubrità sul posto di lavoro.

La norma internazionale ha quindi lo scopo di migliorare le condizioni lavorative a livello mondiale e soprattutto permette di definire uno standard verificabile da enti di certificazione.

SA 8000


Qui sotto in allegato puoi scaricare la nostra "Politica per la Qualità, l’Ambiente, la Sicurezza, la Responsabilità Sociale e l’Energia".